Scroll to top
it

Lastrame in porfido per opera incerta e palladiana

Il lastrame di porfido, utilizzato per realizzare mosaici, palladiane o opera incerta, è costituito da lastre naturali di cava caratterizzate da diverse dimensioni e spessori. La faccia superiore a vista della lastra si presenta con piano naturale, i bordi sono invece a spacco irregolari.

Otteniamo il lastrame migliore effettuando una prima selezione del materiale grezzo direttamente dalla cava; la cernita viene effettuata manualmente dai nostri addetti, le lastre vengono quindi sfaldate una ad una e impilate con cura su palette dal peso indicativo di circa 15 ql. Quest’ultima è la dimensione standard, ma possiamo fornire ai clienti palette di dimensioni personalizzate in base a necessità particolari.

Opera incerta o palladiana: pavimentazioni uniche

Con lastrame in porfido di qualità è possibile realizzare pavimentazioni per esterni in opera incerta, detta anche mosaico o palladiana (chiamata così in onore del famoso architetto Andrea Palladio che utilizzava queste particolari pavimentazioni nelle sue raffinate ville).
Questi selciati, molto diffusi nel nord Italia, si ottengono accostando lastre irregolari di porfido senza un vero ordine geometrico, quindi mai uguali l’una all’altra; nonostante ciò la fuga tra le lastre, sempre molto regolare, restituisce un senso di eleganza e ordine.

Grazie ai nostri giacimenti il cliente può scegliere tra le diverse colorazioni che contraddistinguono il Porfido del Trentino e rendere quindi esclusiva ogni pavimentazione.

Scopri subito i prezzi del lastrame in porfido!

Lastrame (Mosaico o Opera Incerta o Palladiana)
Colore rosso/violetto misto grigio (sfusi)

Il lastrame è proposto in tre tipologie di colori:

  • Colore Rossiccio misto (color ruggine);
  • Colore Rosso/violetto misto grigio;
  • Colore Grigio/marrone misto.

Vedi anche la pagine delle piastrelle di porfido tracciate.

Tipo Spessore Peso in opera Utilizzo
normale 2/6 cm Kg./mq 70/75 ca.
sottile 1/3.5 cm Kg./mq 50/55 ca.
gigante normale 3/7 cm Kg./mq 105 ca.
gigante sottile 2/4 cm Kg./mq 75 ca.
normale lati
segati
2/5 cm Kg./mq 80 ca.

Vedi alcuni dei nostri lavori

ALCUNI LAVORI

Utilizzo e posa in opera del lastrame di porfido

In base alla tipologia di pavimentazione in porfido da realizzare, ovvero pedonale, rivestimento oppure carrabile, forniamo al cliente materiale con diverso spessore.

  • Pedonale o rivestimento: mosaico sottile con spessore di 1/3,5 cm
  • Carrabile: mosaico normale con spessore di 2/6 cm

La posa in opera a pavimento avviene su un massetto in cemento legato da reti elettrosaldate.

Per posare il mosaico sottile in porfido da 1/3,5 sono necessari circa 8 cm di spessore tra materiale e malta di allettamento. Per il mosaico normale da 2/6 cm sono invece consigliati 10 cm circa di spessore; infine, se lo spazio lo permette, è possibile utilizzare lo spessore di 2/6 cm anche nelle pavimentazioni pedonali.

Durante la posa la parte inferiore di ogni singola lastra in porfido viene spalmata con boiacca cementizia. Questa servirà a fare da aggrappante tra il porfido e malta di allettamento.
Terminata la posa in opera si procede con la stuccatura delle fughe con boiacca cementizia.

Manutenzione della pavimentazione

È sufficiente pulire la pavimentazione in porfido con idro-pulitrice o acqua; sconsigliamo l’uso di detergenti che, contenendo spesso acidi e sostanze aggressive, potrebbero compromettere la sigillatura in cemento.

ALTRI PRODOTTI

C.A.P.A. Porfido è a tua disposizione

Per qualsiasi necessità, informazione o preventivo non esitate a contattarci.



CALCOLA PREZZI ONLINE